COMUNITÀ ENERGETICHE RINNOVABILI

Bando Comunità Energetiche EMILIA-ROMAGNA

FINO A 50.000 EURO A FONDO PERDUTO

Come richiederlo

Obiettivo del bando è incentivare la costituzione di Comunità Energetiche Rinnovabili attraverso la concessione di contributi economici che contribuiscono a coprire i costi per la predisposizione degli studi di fattibilità e per la costituzione delle stesse.

Il bando scade il 9/02/2023.

Chi potrà beneficiarne

Beneficiarie del contributo sono le Comunità Energetiche Rinnovabili (CER), costituite in conformità con la Dir. 2018/2001/UE e con le norme nazionali di recepimento della stessa.

La domanda di contributo può essere presentata dai membri di una CER, con la condizione che al momento della sua costituzione il richiedente faccia formalmente parte della Comunità.

Né il richiedente, né alcun membro della CER il cui progetto è candidato al bando può essere una Grande Impresa.

Caratteristiche dell’incentivo

Il contributo di cui al presente Bando verrà concesso a fondo perduto nella misura massima dell’80% della spesa ritenuta ammissibile.

Il contributo potrà essere aumentato del 10% qualora ricorra uno a più delle seguenti condizioni:

  • la comunità energetica sia situata in aree montane ed interne del territorio regionale, al fine di contrastarne l’abbandono e favorirne il popolamento. 
  • alla Comunità partecipi uno o più dei seguenti soggetti:
      • Soggetti economicamente svantaggiati, al fine di contrastare la povertà energetica (soggetti con ISEE fino a 15.000,00 €);
      • Enti del terzo settore, enti proprietari e di gestione di alloggi di edilizia residenziale pubblica o sociale;
      • Enti locali che hanno approvato piani o strategie integrate di adattamento e mitigazione dei cambiamenti climatici, o che abbiano messo a disposizione tetti degli edifici pubblici o aree pubbliche per realizzare gli impianti a servizio delle CER.
  • la comunità energetica realizzi progetti di inclusione e solidarietà sociale, anche attraverso la collaborazione con gli enti locali e gli enti del terzo settore.

Il contributo non potrà in ogni caso superare l’importo massimo di euro 50.000,00.

Le risorse disponibili per finanziare le proposte presentate ammontano a € 2.000.000,00.

 

Non perderti gli altri bandi attivi:

Bando sport di tutti – quartieri

Il Progetto è rivolto a tutte le persone residenti o domiciliate in quartieri disagiati e/o periferie urbane, con particolare attenzione a bambini/e e ragazzi/e, al fine di offrire uno spazio alternativo e positivo rispetto a contesti territoriali e familiari difficili.

Bando sport di tutti – inclusione

l’“Avviso”). Il Progetto ha lo scopo di supportare le Associazioni e Società
Sportive Dilettantistiche (di seguito, “ASD/SSD”) e gli Enti del Terzo Settore di ambito sportivo (ETS
di ambito sportivo) che svolgono attività di carattere sociale sul territorio attraverso progetti che
utilizzano lo sport come strumento educativo e di prevenzione del disagio sociale e psicofisico, di
sviluppo e di inclusione sociale, di recupero e di socializzazione, di integrazione dei gruppi a rischio
di emarginazione e delle minoranze, valorizzando la ricchezza dei territori e le loro diversità ed
eccellenze.

Bando sport di tutti – carceri

Il Progetto prevede il finanziamento di progettualità di valore dell’associazionismo sportivo di base e
del Terzo Settore che sviluppino temi d’intervento come ad esempio: lo sport contro il disagio sociale
ed economico, in particolare giovanile; lo sport come deterrente sociale contro il rischio criminalità;
lo sport come strumento rieducativo per la popolazione detenuta.

Bando energie per lo sport MODENA

Fondazione di Modena con il bando “Energie per lo Sport” intende offrire ai soggetti non profit gestori di impianti sportivi pubblici un sostegno per mitigare l’impatto dei disagi economici derivanti dall’incremento delle bollette energetiche.

Bando progetti di rilevanza locale EMILIA-ROMAGNA

Regione Emilia-Romagna ha approvato il Bando per il finanziamento e il sostegno di progetti di rilevanza locale per una somma complessiva di Euro 2.440.306,00 – di cui Euro 1.297.755,00 come quota massima attribuibile alle Fondazioni, derivante dall’Accordo di programma con il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali approvato con propria deliberazione n. 1596/2022.

Bando sport e integrazione

Il bando sport e integrazione è finalizzato alla realizzazione da parte delle ASD/SSD di attività di natura sportiva ed educativa gratuita, svolte attraverso presidi situati in quartieri disagiati e rivolte a tutta la comunità, con particolare attenzione a bambini/e, ragazzi/e.

Richiedi informazioni

Contattaci

Abifin è il posto giusto in cui realizzare i tuoi progetti. Che tu sia un’attività del Secondo o Terzo settore, i nostri uffici troveranno il bando che più si addice alle tue esigenze.