Bando Starter
Logo aziendale

I finanziamenti agevolati per PMI

Nell’ambito dei bandi nazionali di finanziamento rivolti a Piccole e Medie Imprese, si distinguono quelli che offrono crediti d’imposta, contributi a fondo perduto o finanziamenti a tasso agevolato. Questi ultimi rappresentano una risorsa vitale per il tessuto economico italiano. Questi strumenti di finanza agevolata sono progettati per sostenere le PMI nel loro percorso di crescita e innovazione, offrendo loro l’opportunità di accedere a capitali a condizioni favorevoli.

Rispetto ai bandi che concedono contributi a fondo perduto, quelli di finanziamento a tasso agevolato prevedono solitamente stanziamenti maggiori per progetti innovativi più onerosi o spalmati su diverse annualità. I finanziamenti a tasso agevolato hanno condizioni più vantaggiose rispetto ai prestiti tradizionali, con tassi di interesse nulli o inferiori al mercato e spesso con periodi di grazia prima dell’inizio della restituzione.

Ecco alcuni esempi di enti che offrono ciclicamente finanziamenti a tasso agevolato:

Simest

Molti dei bandi offerti da Simest coniugano contributi a fondo perduto e finanziamenti a tasso agevolato. Ad esempio il bando Fiere 2023 ha offerto un finanziamento della durata di 4 anni allo 0.5% più un contributo a fondo perduto fino al 40% delle spese ammissibili di progetto.

Fondo EnERgia

Il fondo EnERgia offre ciclicamente finanziamenti a tasso zero sul 75% delle spese ammissibili per progetti di efficientamento energetico delle imprese, fino a 1 milione di euro. Il restante importo è finanziato a un tasso pari all’euribor a 6 mesi + spread massimo del 4,99%.

Non perderti le altre pillole:

Dario Biagini

I finanziamenti agevolati per PMI

Nell’ambito dei bandi nazionali di finanziamento rivolti a Piccole e Medie Imprese, si distinguono quelli che offrono crediti d’imposta, contributi

Dario Biagini

Le fiere internazionali

Le fiere internazionali rappresentano una vetrina di portata mondiale per aziende e professionisti che desiderano espandere la loro rete commerciale,

Dario Biagini

Il “Piano transizione 5.0”

Il nuovo decreto “Piano transizione 5.0”, approvato lo scorso febbraio dal Consiglio dei Ministri, incoraggia gli investimenti nella digitalizzazione e