Bando Starter
Logo aziendale
valutazione dei progetti bandi a sportello e graduatoria

Valutazione dei progetti: a sportello, a graduatoria

Una volta individuato il bando di finanziamento adatto alla vostra impresa o associazione, è buona norma studiare con che tipo di procedura valutativa vengono assegnati i contributi a fondo perduto messi a disposizione dall’ente gestore. Le particolarità di ciascun processo valutativo variano a seconda dell’entità del finanziamento, dell’istituzione e anche delle caratteristiche del singolo bando, ma possono essere divise in due categorie principali: bandi a sportello e bandi a graduatoria

Procedura valutativa a sportello

La procedura valutativa a sportello esamina le richieste di finanziamento secondo l’ordine cronologico di arrivo della domanda. All’esaurimento dei fondi stanziati per la misura, il processo di valutazione si arresta. Questo significa che quando si ha a che fare con un bando di finanziamento a sportello, è bene considerare la data di apertura come termine ultimo per l’invio della domanda. In alcune circostanze, infatti, anche uno scarto di pochi secondi può fare la differenza. Per questo, il tipo di valutazione in oggetto è conosciuto informalmente anche come “click day”.

La procedura a sportello non implica automaticamente che l’ordine di arrivo sia l’unico fattore determinante. In alcuni bandi esistono criteri di precedenza (ad esempio per imprese giovanili o femminili), e in tutti è comunque necessario superare l’istruttoria di ammissibilità formale

Valutazione a graduatoria (o di merito)

Il processo valutativo a graduatoria prende in esame non solo l’ammissibilità formale del progetto, ma anche il suo grado di aderenza agli obiettivi del bando, la qualità della proposta progettuale, l’impatto sul territorio, e altri criteri variabili a seconda del bando. 

In questo caso, la data di riferimento per l’invio della domanda è quella di chiusura del bando, in quanto tutte le richieste verranno prese in esame. Per questo tipo di bandi risulta di fondamentale importanza una conoscenza profonda dei requisiti specifici, così come la capacità di progettazione del consulente e la cura formale nella preparazione della domanda. 

Conclusioni

Che si tratti di bandi con valutazione a sportello o a graduatoria, la completezza nella documentazione, come anche il rispetto delle tempistiche e dei criteri del bando è di cruciale importanza per accedere ai finanziamenti a fondo perduto. Per questo i consulenti Abifin sono pronti a trovare il bando più consono ai tuoi obiettivi, aiutandoti a massimizzare le possibilità di successo. 

Non perderti le altre pillole:

Dario Biagini

I finanziamenti agevolati per PMI

Nell’ambito dei bandi nazionali di finanziamento rivolti a Piccole e Medie Imprese, si distinguono quelli che offrono crediti d’imposta, contributi

Dario Biagini

Le fiere internazionali

Le fiere internazionali rappresentano una vetrina di portata mondiale per aziende e professionisti che desiderano espandere la loro rete commerciale,

Dario Biagini

Il “Piano transizione 5.0”

Il nuovo decreto “Piano transizione 5.0”, approvato lo scorso febbraio dal Consiglio dei Ministri, incoraggia gli investimenti nella digitalizzazione e